Seleziona una pagina

Quante volte al momento di pagare presso un qualsiasi negozio ci siamo trovati di fronte a questa domanda? 🤔

La risposta dipende dalla nostra disponibilità economica del momento.

Mi spiego meglio:

la differenza sostanzialenell’utilizzare le due tipologie di carta è data da quanto denaro abbiamo disponibilein quel momento sul conto corrente e quanto ne avremo in futuro.

Non fare così, su, non ti serve la sfera di cristallo… Ti vedo che sei diffidente ma è più semplice di quanto pensi:

  • Pagando col bancomat(o carta di debito) l’addebito dell’importoviene effettuato immediatamente sul contoe tolto quindi subito dalla disponibilità. Il bancomat viene concesso a tutti quelli che aprono un conto corrente.
  • La carta di creditoinvece permette di avere una differenza temporale tra il momento dell’acquisto e quello dell’addebito. Infatti in questo secondo caso l’importo verrà scalato dal conto corrente nel corso del mese successivo in un giorno predefinito al momento dell’attivazione della carta di credito, che varia per ogni banca. Esempio: compro un paio di jeans il 16 novembre, pago con carta di credito. Sul conto corrente trovo l’addebito il 10 dicembre. In alcuni casi (dipende sempre dalle condizioni della banca e della carta) è anche possibile rateizzare. La carta di credito non viene concessa a tutti, la banca si riserva di fare delle verifiche sulla situazione economica del cliente.

Su questa base, in linea di massima:

– si utilizza il bancomat quando si ha disponibilità economica immediata sul conto

– si utilizza la carta di credito quando non la si ha e si sa di averla nel mese successivo.

👉Attenzioneperò ad avere l’importo copertoal momento dell’addebito.👈

Ci sono però casi in cui non è così facile capire cos’è meglio fare. Vediamo quale ragionamento seguire al momento del pagamento, prendendo in considerazione un caso pratico:

  • è il 20 di novembre, prendo lo stipendio il 10 e pago l’affitto il 1° del mese
  • ho sul conto 1.000€, pago di affitto 700€/mese, il 10 dicembre prenderò la tredicesima insieme allo stipendio
  • il 20 novembre ho un problema alla macchina, devo farla riparare con urgenza perché mi serve usarla e la spesa ammonta a 600€

Alla luce di tutto questo, d’istinto potrei essere portato ad usare il bancomat, dovendo affrontare una spesa di 600€ ed avendone 1.000€ sul conto.

In realtà la scelta migliore è usare la carta di creditoe vediamo perché:

spendendo immediatamente i 600€, mi ritroverò ad averne 400€ residui sul conto e, dovendo pagare l’affitto prima di ricevere il nuovo stipendio, ad avere un saldo negativo di almeno 300€. Oltre questo, devo anche affrontare le spese per ben 20 giorni, fino allo stipendio successivo.

Dato che so già di avere un’entrata più alta nel mese successivo e questo può portarmi ad affrontare con meno difficoltà quella spesa, posso comunque pagare subito con la carta di credito e così tenere i 1.000€ da usare per i 20 giorni successivi e poi avere l’addebito direttamente sul nuovo stipendio che avrà un valore più alto, senza rischiare di andare in negativo e gestire con difficoltà i giorni 20 giorni in questione.

Tutto chiaro? In questo caso quindi, pur avendo disponibilità economica immediata sufficiente, è meglio fare un ragionamento di lungo periodo per fare la scelta più conveniente.

E ora tutti a spender…ah no!! Scherzavo!🙃Tutti a controllare il conto prima di movimentarlo. 😉

Se qualcosa non ti è chiaro o vuoi dirmi la tua, fatti avanti senza paura! Lascia un commento al post oppure inviami un messaggio privato.

E se sei curios@ di scoprire i percorsi e servizi disponibili, scoprili qui!

 

Se sei curios@ e vuoi saperne di più, vai nella sezione Contatti oppure esplora nella pagina i Servizi i modi in cui possiamo lavorare insieme.