Seleziona una pagina

Quanto guadagni davvero?

 

Come il filosofo e scrittore americano Henry David Thoreau ci insegna,

“Il prezzo di ogni cosa è

l’ammontare di vita che

siamo disposti a

scambiare per essa”.

In buona sostanza, ciò che acquisti lo compri col tuo tempo e non con i tuoi soldi.

Il collegamento che ci porta a questa veloce conclusione nasce dal fatto che per guadagnare del denaro, nella maggior parte dei casi bisogna trascorrere del tempo a svolgere una determinata attività (andare in ufficio, in fabbrica, produrre un oggetto, partorire un’idea) che si concretizza poi nel tuo lavoro.

Questo ci porta a due tipi di conclusioni:

  • Il tuo tempo ha un valore, dato dalla remunerazione che ricevi in cambio
  • Puoi misurare ogni tuo acquisto in termini di tempo oltre che di denaro

Andiamo per ordine e partiamo dalla prima considerazione. Approfondiremo la seconda nella prossima puntata.

Come faccio a capire qual è il valore del mio tempo? Mi basta conoscere la mia paga oraria o il guadagno netto di un’ora dei servizi che offro?

Non è esattamente così.

Quello che ti racconterò ora è come capire quanto guadagni davvero, in pratica il valore del tuo tempo.

 

Fase 1: calcola il tuo tempo lavorativo

La base di partenza è ovviamente quante ore lavori effettivamente in un anno. Ad esempio, posso partire dalle 40 ore settimanali trascorse in ufficio. Ad esse vanno aggiunte i tempi necessari per raggiungere il luogo di lavoro e il tempo impiegato per tornare a casa, così come qualsiasi altro valore di tempo che spendi per poter svolgere la tua attività lavorativa (trasferte, ricerche, ecc.).

Da questo punto di vista lo smart-working ha cambiato molto le cose e ridotto drasticamente questi momenti ma non per tutti è possibile sfruttare questa opportunità.

Esempio pratico: 8 ore di lavoro al giorno + 2 per i trasporti (andata e ritorno) = 10 ore lavorative * 5 giorni a settimana * 48 settimane lavorative/anno = 2.400 ore/anno.

 

Fase 2: calcola i tuoi guadagni 💵

Se hai un lavoro da dipendente, potrai facilmente sommare tra loro le buste paga di un anno e avrai il tuo guadagno netto annuo (attenzione, la RAL e il valore lordo e non netto, cioè include anche le tasse).

Esempio: se hai uno stipendio mensile di 1.600€ netti, con 13° e 14°, il valore del tuo guadagno annuo sarà di 22.400€.

Se sei freelance o svolgi altre attività (anche oltre quella da dipendente), considera la somma delle tue entrate annue per avere il valore lordo e stima che la tassazione media in Italia è del 44%, pertanto dovrai detrarre questa percentuale dalle tue entrate per sapere quanto guadagni davvero.

Esempio: se la somma delle tue entrate lorde è pari a 1.800€/mese, il valore netto stimato è dato da 1.800*(1-44%) = 1.008€

 

Fase 3: conosci il valore del tuo tempo 💰

A questo punto hai in mano tutti i dati per fare un semplice calcolo: dividi il totale dei tuoi guadagni netti annui per il numero di ore totali che hai dedicato al lavoro et voilà avrai il valore di un’ora del tuo tempo ad oggi.

Esempio: 22.400€/2.400 ore = 9,33€/ora

Probabilmente ti sorprenderai a scoprire un valore più basso di quanto ti aspettavi, in ogni caso tutto questo ha lo scopo di darti un’idea più realistica sia del tuo guadagno che di quello altrui.

Ad esempio, se un freelance ti chiede 50€/ora per una consulenza, ora saprai più facilmente che il suo guadagno non corrisponde al suo prezzo: per effettuare quella consulenza sicuramente ci saranno molte altre ore di lavoro alle spalle (oltre al fatto che si tratta di un valore lordo) e pertanto capirai meglio il Valore di ciò che stai acquistando.

Se invece sei tu a dover dare un prezzo a ciò che fai, avrai tutti gli strumenti per capire davvero quanto vale un’ora del tuo tempo e quanto vuoi che quel valore venga davvero percepito dai tuoi clienti.

Consiglio pratico: suddividi le tue attività in tante piccole azioni e dedica ad ognuna di esse un tempo ben preciso. Ti sarà più facile capire il reale valore del tuo lavoro, oltre a permetterti di eliminare delle attività superflue che finora non avevi considerato come tali.

Infine, ti sarà possibile capire di quanto vuoi far crescere il tuo valore orario e fissare i tuoi obiettivi in funzione di questa crescita.

 

Ora che conosci il valore del tuo tempo, come intendi impiegarlo? 😉

Alla prossima puntata!

PS: se vuoi provare l’ebbrezza di scoprire in quanto tempo i Big CEO americani guadagnano il tuo interno stipendio annuo, prova questo giochino. 😅